Gestosi: Sintomi, Cause, Diagnosi, Cura, Complicazioni. - Eccomi Mamma
Semplicemente donna
Gestosi: Sintomi, Cause, Diagnosi, Cura, Complicazioni.

Gestosi: Sintomi, Cause, Diagnosi, Cura, Complicazioni.

Gestosi: Sintomi, Cause, Diagnosi, Trattamento, Complicazioni.

La gestosi è una condizione che colpisce alcune donne in gravidanza, di solito durante la seconda metà della gravidanza (da circa 20 settimane) o subito dopo il parto.

Sintomi di gestosi

I primi segni di gestosi comprendono la pressione alta (ipertensione) e le proteine nelle urine (proteinuria).

È improbabile che noterai questi segni, ma dovrebbero essere raccolti durante i tuoi appuntamenti prenatali di routine.

In alcuni casi, possono svilupparsi ulteriori sintomi, tra cui:

gonfiore di piedi, caviglie, viso e mani causati da ritenzione idrica (edema)
forte mal di testa
problemi di vista
dolore appena sotto le costole

Se si notano sintomi di gestosi, consultare immediatamente il tuo medico di fiducia.

Sebbene molti casi siano lievi, la condizione può portare a gravi complicazioni sia per la madre che per il bambino se la gestosi non viene monitorata e trattata.La gestosi precocemente diagnosticata e monitorata, migliora la prospettiva salutare di madre e bambino.

 

Chi è interessato alla gestosi?

La gestosi lieve colpisce fino al 6% delle gravidanze e i casi gravi si sviluppano in circa l'1-2% delle gravidanze.

Esistono diversi fattori che possono aumentare le possibilità di sviluppare la gestosi, come ad esempio:

avere il diabete, ipertensione o malattie renali prima di iniziare la gravidanza
avendo sviluppato la condizione di gestosi durante una precedente gravidanza

Altre cose che possono aumentare leggermente le possibilità di sviluppare la gestosi includono:

avere una storia familiare della gestosi
avere più di 40 anni
sono passati almeno 10 anni dalla tua ultima gravidanza
in attesa di più bambini (gemelli o terzine)
con un indice di massa corporea (BMI) uguale o superiore a 35

Se hai 2 o più di questi fattori, le tue possibilità sono più alte.

Se si pensa che tu sia ad alto rischio di sviluppare la gestosi, si può consigliare di assumere una dose giornaliera di aspirina a basso dosaggio dalla 12a settimana di gravidanza fino al parto.

Cause della gestosi

Sebbene la causa esatta della gestosi non sia nota, si pensa che si verifichi quando c'è un problema con la placenta, l'organo che collega l'afflusso di sangue del bambino a quello della madre.

Se ti viene diagnosticata la gestosi, dovresti sottoporti a una valutazione da uno specialista, di solito in ospedale.

In ospedale, sarai monitorato attentamente per determinare quanto sia grave la condizione e se è necessaria una degenza ospedaliera.

Cura della gestosi

L'unico modo per curare la gestosi è partorire il bambino, quindi di solito sarai monitorato regolarmente fino a quando non sarà possibile il parto.Questo sarà normalmente tra le 37 e le 38 settimane di gravidanza, ma potrebbe essere più precoce nei casi più gravi.

A questo punto, il travaglio può essere iniziato artificialmente (indotto) o potresti avere un taglio cesareo.I farmaci possono essere raccomandati per abbassare la pressione sanguigna fino al momento del parto.

Complicazioni della gestosi

Sebbene la maggior parte dei casi di gestosi non causi problemi e migliori subito dopo il parto, esiste il rischio raro di gravi complicazioni che possono colpire sia la madre che il bambino.

Scoprire Madrid in 3 giorni: un itinerario indimenticabile
Scoprire Madrid in 3 giorni: un itinerario indimenticabile Madrid, la capitale vivace e affascinante della Spagna, è una città ricca di storia, cultura e vibrante vita urbana. Con così tanto da offrire, pianificare un viaggio di tre giorni può sembrare una sfida, ma con una guida accurata è possibile esplorare i punti ...
Falsi miti in gravidanza
Falsi miti in gravidanza Buongiorno sfatiamo una serie di leggende metropolitane. La prima: non è vero che per concepire bisogna fare l'amore tutti i giorni. Infatti i giorni in cui la donna è fertile sono pochi nell'arco del mese e sono gli unici adatti a poter fecondare. Altra leggenda metropolitana è che l'unico ...
Mio figlio dopo aver preso l'antibiotico mangia poco
E' sempre bene utilizzare gli antibiotici solo nei casi in cui il medico lo ritiene necessario. Evitare quindi di assumere antibiotici senza prima aver consultato il proprio medico curante o il pediatra nel caso di bambini.  Molto spesso risulta associata un'inappetenza quando si fa uso di antibiotici. Molte mamme spesso sono molto ...
Le informazioni presenti nel sito in nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.
Ricordiamo a tutti i visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.
Facebook
Instagram
Youtube
TikTok
P.Iva 07143761216
Policy Privacy - Policy Cookies
Copyright © 2024 Tutti i diritti sono riservati
Realizzato da NapoliWeb Srl - Web Agency Napoli - Marketing medico