Quando iniziare lo svezzamento del neonato

Quando iniziare lo svezzamento del neonato

L'introduzione al tuo neonato di cibi solidi, a volte chiamati alimentazione complementare o svezzamento, dovrebbe iniziare quando il tuo neonato ha circa 6 mesi.


All'inizio il tuo neonato riceverà la maggior parte della sua energia e dei nutrienti dal latte materno o dal primo latte artificiale.

Offrire al tuo neonato una varietà di alimenti, oltre al latte materno o artificiale, a partire dai 6 mesi circa di età aiuterà il tuo neonato a prepararsi per una vita più sana.

A poco a poco, sarai in grado di aumentare la quantità e la varietà di cibo che il tuo neonato mangia fino a quando non potrà mangiare gli stessi cibi del resto della famiglia, in porzioni più piccole.

 

Perché aspettare fino a circa 6 mesi per lo svezzamento del tuo neonato

Il latte materno o il primo latte artificiale forniscono l'energia e le sostanze nutritive di cui il tuo bambino ha bisogno fino a circa 6 mesi (ad eccezione della vitamina D in alcuni casi).

Se stai allattando al seno, somministrare solo latte materno fino a circa 6 mesi di età aiuterà a proteggere il tuo bambino da malattie e infezioni.

Aspettare fino a circa 6 mesi dà al tuo bambino il tempo di svilupparsi in modo che possa affrontare completamente i cibi solidi. Questo include cibi solidi trasformati in purea, cereali e riso per bambini aggiunti al latte.

A 6 mesi il tuo bambino sarà più in grado di nutrirsi da solo.
Il tuo bambino sarà più bravo a spostare il cibo intorno alla bocca, masticarlo e ingerirlo. Ciò potrebbe significare che saranno in grado di passare a una gamma di gusti e consistenze (come purè, grumi e stuzzichini) più rapidamente e potrebbero non aver bisogno di cibi morbidi e miscelati.

Se il tuo bambino è nato prematuramente, chiedi consiglio al tuo medico o al tuo medico di famiglia su quando iniziare a introdurre cibi solidi.


Come capisco che il mio bambino è pronto allo svezzamento

Ci sono 3 segni evidenti che, quando compaiono insieme a partire dai 6 mesi circa di età, mostrano che il tuo bambino è pronto per i suoi primi cibi solidi insieme al latte materno o al primo latte artificiale.

Saranno in grado di:

rimanere in posizione seduta e tenere ferma la testa
coordinare gli occhi, le mani e la bocca in modo che possano guardare il cibo, raccoglierlo e metterlo in bocca da soli
ingoiare il cibo (piuttosto che sputarlo indietro)

I seguenti comportamenti possono essere scambiati dai genitori come segni che il loro bambino è pronto per cibi solidi:

mastica i pugni
si sveglia la notte (più del solito)
vuole latte extra

Questi sono tutti comportamenti normali per i bambini e non necessariamente un segno che sono affamati o pronti per iniziare il cibo solido.

Iniziare cibi solidi non renderà più probabile che il tuo bambino dorma tutta la notte.

A volte un po 'di latte in più aiuterà finché non saranno pronti per i cibi solidi.


Come iniziare i cibi solidi


All'inizio il tuo bambino avrà bisogno solo di una piccola quantità di cibo prima della normale poppata.

Non preoccuparti di quanto mangiano. La cosa più importante è abituarli a nuovi gusti e consistenze, e imparare a spostare i cibi solidi intorno alla bocca e ad ingoiarli.

Riceveranno comunque la maggior parte della loro energia e dei nutrienti dal latte materno o dal latte artificiale.

Non aggiungere zucchero o sale (inclusi dadi da brodo e sugo) al cibo del tuo bambino o all'acqua di cottura.

I bambini non dovrebbero mangiare cibi salati perché non fa bene ai loro reni e lo zucchero può causare la carie.

 

Suggerimenti per svezzare bene il tuo bambino con cibi solidi:

 

Mangiare è un'abilità completamente nuova. Alcuni bambini imparano ad accettare nuovi cibi e consistenze più rapidamente di altri. Continua a provare e offri al tuo bambino molti incoraggiamenti.

Concediti un sacco di tempo, soprattutto all'inizio.
Segui il ritmo del tuo bambino e lascia che ti mostri quando ha fame o è sazio. Fermati quando il tuo bambino mostra segni che ne ha avuto abbastanza.

Questo potrebbe essere chiudere saldamente la bocca o voltare la testa dall'altra parte. Se stai usando un cucchiaio, aspetta che il tuo bambino apra la bocca prima di offrire il cibo. Non forzare il tuo bambino a mangiare.

Sii paziente e continua a offrire una varietà di cibi, anche quelli che non sembrano gradire. Potrebbero essere necessari 10 o più tentativi affinché il tuo bambino si abitui a nuovi cibi, sapori e consistenze. Ci saranno giorni in cui mangeranno di più, alcuni in cui mangeranno di meno e poi giorni in cui rifiuteranno tutto.

Non preoccuparti, è perfettamente normale.

Lascia che il tuo bambino si diverta a toccare e tenere in mano il cibo. Consenti al tuo bambino di nutrirsi da solo, usando le dita, non appena mostra interesse. Se stai usando un cucchiaio, al tuo bambino potrebbe piacere tenerlo in mano o per provare a nutrirsi.

Riduci al minimo le distrazioni durante i pasti ed evita di far sedere il tuo bambino davanti alla televisione, al telefono o al tablet.

Mostra loro come mangi. I bambini copiano i loro genitori e altri bambini. Siediti il ​​più possibile insieme per i pasti in famiglia.

#SVEZZAMENTO

Sei uno Specialista o un’azienda interessata ad entrare nel mondo Eccomi Mamma?
Compila il modulo, un nostro consulente ti contatterà nel più breve tempo possibile.


 

19 ottobre 2020
Vaccino pertosse a 32 settimane di gravidanza
Vaccino pertosse a 32 settimane di gravidanza Ciao sono di 32 settimane e mi hanno detto che dovrei fare il vaccino (non ricordo il nome) ma e quello della 32esima settimana per i primi 3 mesi di vita del bimbo per salvaguardarlo dalle infezioni ecc.... Volevo chiedere se qualcuno di voi la fatto se e utile farlo?? O se fa male al bambino o li da qualche problema? Quello della pertosse!... io no...
27 giugno 2020
Come si toglie la crosta lattea neonati?
Come si toglie la crosta lattea neonati? Compare solitamente sul cuoio capelluto nei primi 4 o 5 mesi di vita del neonato. Si presenta sotto forma di crosticine di colore giallo. E' in effetti una dermatite seborroica neonatale. Può presentarsi anche in parti del corpo diverse dal cuoio capelluto. Il disturbo tende ad una risoluzione spontanea ma si possono utilizzare degli oli vegetali p...
4 agosto 2020
Vaccino pertosse in gravidanza
Qualche notizia a riguardo della pertosse: Cosa è la pertosse? La pertosse è una malattia dovuta al batterio Bordetella pertussis e provoca difficoltà respiratorie e tosse forte. I sintomi possono persistere per settimane e tra le complicazioni abbiamo: arresto della respirazionepolmoniteotiteconvulsionilesioni celebrali. L'antibiotico non è efficace quando si manif...
Iscriviti alla Newsletter
e resta sempre aggiornato.


Le informazioni presenti nel sito in nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.
Ricordiamo a tutti i visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.
Eccomi Mamma - P.Iva 07143761216
Policy Cookies - Policy Privacy
Copyright © 2021 Tutti i diritti sono riservati
Realizzato da DueClick - Web Agency Torino
Facebook Instagram Youtube