Fivet Che cosa è la fecondazione in vitro?
Fecondazione Assistita

Fivet Che cosa è la fecondazione in vitro?

Fivet Che cosa è la fecondazione in vitro?

Nella FIVET le ovaie vengono stimolate con opportune terapie ormonali e le uova, prelevate sotto guida ecografica per via trans vaginale, vengono fecondate al di fuori del corpo della donna “in vitro”. Gli embrioni così ottenuti vengono trasferiti successivamente in utero.

La FIVET è una tecnica che consente il trattamento di diverse condizioni di sterilità, sia femminile (difficoltà ovulatoria, ostruzione tubarica, endometriosi, ecc..), sia maschile (oligospermia lieve o moderata), sia nella infertilità idiopatica (senza una causa apparente) e nei casi in cui precedenti cicli di trattamento di I° livello (Inseminazione Intrauterina) non abbiano dato risultati.

In via preliminare viene eseguita prima una soppressione e poi una stimolazione ormonale delle ovaie in modo da ottenere una crescita multipla di follicoli. La crescita follicolare multipla consente di ottenere, in un singolo ciclo, un buon numero di ovociti e quindi di embrioni (almeno due o tre), per aumentare le probabilità di ottenere la gravidanza.

Durante la fase di stimolazione, la crescita follicolare viene seguita tramite esami seriati ecografici e/o ormonali, al duplice scopo di determinare il momento più appropriato per il prelievo degli ovociti ed evitare una eccessiva stimolazione. Nel momento in cui un numero sufficiente di follicoli raggiunge un diametro di 16-18 mm, viene indotta la fase finale di maturazione follicolare tramite la somministrazione dell'ormone HCG.

Dopo circa 33-34 ore dalla somministrazione di HCG, gli ovociti vengono prelevati tramite un ago attraverso la parete del fondo vaginale, sotto controllo ecografico. Nello stesso tempo al partner maschile viene chiesto di donare un campione seminale con il quale, dopo opportuna preparazione, vengono recuperati gli spermatozoi per inseminare gli ovociti. L'inseminazione viene effettuata ponendo a contatto ogni ovocita con circa 50.000 spermatozoi per circa 16-18 ore, quindi si procede ad una prima valutazione degli ovociti inseminati e quelli che mostrano segni di normale fecondazione vengono mantenuti in coltura.

Transfer Embrionale
Di solito, il trasferimento degli embrioni in utero (Embrio-Transfer) viene effettuato due-cinque giorni dopo il pick-up. Il transfer dura pochi minuti, e consiste nel depositare gli embrioni nella cavità uterina per mezzo di un sottile catetere. Non è necessaria l’anestesia. Al termine della procedura la paziente rimane distesa una-due ore e poi può tornare a casa.

La maggior parte dei transfer vengono effettuati dopo tre giorni dal pick-up, quando gli embrioni si sono già sviluppati in organismi di otto cellule. In alcuni casi però può essere più vantaggioso effettuare il tranfer il quinto giorno quando gli embrioni sono nella fase della blastocisti. Il numero di embrioni da trasferire è determinato da diversi fattori, come l’età della paziente e dalla quantità e qualità degli embrioni prodotti. Anche l’esito del trattamento dipenderà sia dalla qualità degli embrioni che dalla capacità dell'utero di accoglierli.

Trascorse circa due settimane dal transfer si esegue un test di gravidanza. L'esito del trattamento è evidenziato dalla presenza dell’ormone ß-HCG nel sangue materno, ormone prodotto dall'embrione impiantato.

Dottor Saverio Sinopoli 
Centro Sterilità Nausicaa

FIVET tecnica di fecondazione in vitro

 

COMMENTA L'ARTICOLO


In cerca di una gravidanza? Compila il modulo e sarai ricontattata da uno Specialista della tua provincia.


 

6 giugno 2021
Allattamento e stanchezza 
Allattamento e stanchezza  Ciao mamme mio figlio ha 10 mesi e la notte si sveglia spesso per mangiare (lo allato) ma ho forti giramenti di testa la dott dice perchè sono molto stanca...a qualcuna gli succede??? perchè inizio a preoccuparmi sto troppo male....grazie Fai le analisi, forse hai il ferro basso e devi prendere qualche integratore! A me succedeva ed era questo il pro...
11 ottobre 2020
Bruciori di stomaco in gravidanza
Bruciori di stomaco in gravidanza Ciao mamme, aiutoo sono in Gravidanza alla 36+3 qualcuno mi sa dire perché mi viene sempre un bruciore forte alla bocca dello stomaco e sale fino in gola e non riesco a digerire sto malissimo. Bruciori di stomaco in gravidanza: Perché purtroppo è cosi, in gravidanza😬😬😬, quindi tutto normale. Di solito fanno prendere il gaviscon o malox. ...
30 dicembre 2020
Bresaola in gravidanza
Bresaola in gravidanza Posso mangiare la bresaola in gravidanza? La bresaola in gravidanza non si può mangiare perchè sussiste il rischio di toxoplasmosi. Bisogna stare attenti a qualsiasi tipo di insaccato. La bresaola quindi non è l'unico insaccato da evitare. Non dimentichiamo inoltre che la bresaola, con la sua salatura potrebbe incidere sulla pressione arteriosa. Potreb...
Iscriviti alla Newsletter
e resta sempre aggiornato.


Le informazioni presenti nel sito in nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.
Ricordiamo a tutti i visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.
Eccomi Mamma - P.Iva 07143761216
Policy Cookies - Policy Privacy
Copyright © 2022 Tutti i diritti sono riservati
Realizzato da DueClick - Web Agency Torino
Facebook Instagram Youtube TikTok