Come togliere il ciuccio a un neonato

Come togliere il ciuccio a un neonato

Come togliere il ciuccio a un neonato

Diciamocelo francamente, il ciucco, sopratutto nella fase iniziale può considerarsi per molti genitori un salva vita. Sapere che le grida di un neonato scompaiono all'istante con il ciuccio, lo rende un alleato prezioso per le mamme e i papà.

Ma attenzione togliere il ciuccio a un neonato potrebbe diventare un incubo. Potrebbe iniziare a chiedere il ciucco 24 ore su 24 ed abituarsi al punto tale di volerlo anche solo per il gusto di masticarlo e tenerlo in bocca.

Il metodo consigliato per togliere il ciucco al tuo neonato è di farlo gradualmente, un passo alla volta, anche se esistono vari metodi tra i quali quello di toglierlo e basta e di non darlo più anche se piange o fa i capricci.


Di seguito alcuni consigli dalle nostre mamma su come togliere il ciuccio a un neonato:

Io sto provando a non dare il ciuccio tutto il giorno e farlo solo la notte per addormentarsi, ma tra un po’ vedo di eliminarlo del tutto.

Ciao tesoro..il mio ha 20 mesi e da 2 mesi glielo stiamo presentando solo prima delle nanne o quando proprio lo cerca per farmi capire che lo vuole mi segna il mio portachiavi dell’auto siccome ho un suo vecchio ciuccio attaccato..però l’ha presa bene.

Io già lo davo solo la notte il ciucco, adesso lo sto dando solo per farla addormentare, ma il pediatra ha detto di toglierlo del tutto. Forse per i dentini. Il pomeriggio va bene ma la notte Si sveglia per cercarlo .

Come togliere il ciuccio a un neonato?
Ciao, io con entrambi i miei figli, un giorno qualsiasi per consiglio tagliai la punta del ciuccio e lo misi al solito posto... Ed è funzionato... Con la prima figlia tolto a 18 mesi, il secondo che ha 22 mesi tolto a 20 mesi... Prova

Ho lo stesso problema... La mia ha quasi 2 anni... Ma lei non dorme senza ciuccio ... Non so come fare.

Io ho già fatto fatica a togliere la tetta... E da lì in poi senza ciuccio non dorme... A volte si sveglia durante la notte e si riaddormenta solo se ha il ciuccio... Io non so davvero come fare.

Come togliere il ciuccio ad un neonato: Io sono nella stessa situazione, mia figlia 2 anni fra un mesetto vive del ciuccio, fino ad un mese e mezzo fa dormivo con due ciucci uno in mano e uno in bocca, non saprei che fare o forse è solo una paura mia di come la prenderebbe la bambina perché la notte cerca il ciucco come lo perde dalla bocca e durante il giorno invece glielo tengo nascosto e inizia a piangere perché lo vuole..

Ragazze oltre al piccolino io ho due figli ďi 17 e 16 anni 😅
Per esperienza personale, vi posso dire che non dovete stare in ansia per questa cosa, togliere il ciuccio ad un neonato ad una certa età è importante e non vanno sottovalutati i piccoli problemi dovuti al ciuccio, però non ci dimentichiamo che le nostre ansie, vengono trasmesse costantemente ai nostri figli. Cercate di fare una cosa graduale e soprattutto senza forzare troppo. Io sono stata molto fortunata sotto questo aspetto, meno per quanto riguardava il biberon. I miei due figli grandi, sono stati molto "maturi" ma il biberon ad esempio lo hanno tolto quando erano grandi😅. Quindi, la regola "ogni bambino ha i sui tempi" vale anche per queste cose😘

Appena compiuto 2 anni l'abbiamo regalato al cagnolino dei nonni, lui solo all'inizio ha piagnucolato ma poi è stato bravissimo anche la notte adesso sono 2 mesi che l'abbiamo tolto il ciuccio.

Noi con abbiamo iniziato a togliere il ciuccio da sveglio, quindi solo pisolino e notte. Poi tolto al pisolino con qualche pianto ma dicevamo che era caduto da qualche parte. Poi durante le vacanze gli abbiamo detto che era caduto in mare e li in vacanza non li vendevano. Tornati dalle vacanze lo chiedeva di rado e gli ricordavamo che ora ci giocavano i pesciolini bambini!

Ci vuole tempo per togliere il ciuccio ad un neonato, inizia una volta glielo dai una la distrai e man mano piano piano vedi ma non devi, se lei sta male daglielo per loro è una sicurezza e non è così scontato come pensiamo. Arrivano a toglierlo quando sono pronti tranquilla.


Come togliere il ciuccio ad un neonato, il mio grande lo ha usato pochissimo il ciuccio lo ha mollato da solo dopo pochi mesi ma comunque lo prendeva solo per la nanna...il secondo era un tutt'uno con il suo ciuccio ma dopo che è nato il mio nipotino, portandolo noi a visita dal pediatra, questa gli ha detto che era troppo grande per il ciuccio non era neonato come il cugino e che in cambio gli avrebbe dato una cosa più buona e glielo ha letteralmente strappato dando in cambio una smarties (ovviamente dandomelo di nascosto ma dicendomi anche "signora se non ne approfitta è una stupida")Io sono tornata a casa tremando pensando che sarebbero successe tragedie e invece lui si è rassegnato facendo soltanto la cucchiarella un paio di volte prima della nanna e poi basta (aveva due anni e mezzo)😅il problema era che il grande (di 4 anni) era arrabbiato con me perché mi diceva che anche se glielo avevano rubato le sanitarie ne vendevano altri🤣...il terzo ha preso il ciuccio solo i primi giorni e non ne ha più voluto sapere.

Leggi anche quando iniziare lo svezzamento del neonato

Sei uno Specialista o un’azienda interessata ad entrare nel mondo Eccomi Mamma?
Compila il modulo, un nostro consulente ti contatterà nel più breve tempo possibile.


 

11 aprile 2020
Cosa è l'ormone antimulleriano?
Dottor Antonio Scotto di Frega da quasi trent’anni aiuta le coppie in cerca di una gravidanza a realizzare il loro sogno. Esperto di Procreazione Assistita.   Questo ormone è un marker che indica la riserva ovarica della donna. Sarebbe giusto associato anche a una ecografia nei primi tre giorni di mestruazione della valutazione del numero dei follicoli antrali presenti in que...
31 luglio 2020
Cosa è la stimolazione ovarica?
Cosa è la stimolazione ovarica? La stimolazione ovarica è una stimolazione farmacologica e viene eseguita per migliorare l'ovulazione, serve quindi ad aumentare il numero di ovuli nelle donne che intendono utilizzare la riproduzione assistita. La stimolazione ovarica si utilizza nel campo della procreazione assistita per avere più possibilità di riuscita. Le tecniche ...
8 dicembre 2020
Sterilità ed infertilità: dimensioni del problema e le cause
Sterilità ed infertilità: dimensioni del problema e le cause Spesso entrambi i termini vengono utilizzati come sinonimi per definire quelle coppie che hanno problemi ad avere un figlio, ma da un punto di vista scientifico la distinzione è netta. Si parla di sterilità quando, dopo un anno di rapporti frequenti, vicini al giorno dell’ovulazione e senza protezione,...
Iscriviti alla Newsletter
e resta sempre aggiornato.


Le informazioni presenti nel sito in nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.
Ricordiamo a tutti i visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.
Eccomi Mamma - P.Iva 07143761216
Policy Cookies - Policy Privacy
Copyright © 2021 Tutti i diritti sono riservati
Realizzato da DueClick - Web Agency Torino
Facebook Instagram Youtube